CHI SIAMO

Home»CHI SIAMO

Guide Turistiche della Svizzera Italiana

L’associazione GuideSI è formata da guide professioniste specializzate nella Svizzera Italiana, che parlano varie lingue straniere. Dall’italiano e l’inglese al russo ed il giapponese, possiamo soddisfare qualsiasi richiesta. Oltre ad offrire un servizio serio e professionale, ci teniamo a trasmettere ai visitatori la nostra passione per il Ticino e la Mesolcina. Educativi e molto piacevoli, i nostri programmi vi faranno conoscere un territorio ricco di storia, cultura e tradizioni.

 

I DISPOSIZIONI GENERALI

Art. 1 – Nome e sede
Sotto la denominazione GUIDE SÌ:
È costituita un’Associazione senza scopo di lucro ai sensi degli articoli 60 e seguenti del Codice Svizzero (CCS)
L’associazione ha sede a Lugano.
Per “soci” si intende tutti i membri dell’Associazione senza distinzione di sesso.

Art. 2 – Scopo
L’Associazione Guide Si ha per scopo di:
• Rappresentare gli interessi delle guide turistiche professionali affiliate all’Associazione.
• Formare e aggiornare tramite corsi appositi, valutare le persone che vogliono apprendere l’attività nell’ambito del turismo, in particolare modo quali guide turistiche.
• Promuovere il riconoscimento ufficiale della professione di guida turistica e il riconoscimento in Svizzera.
• Promuovere gli interessi del ramo professionale, tutelare le tariffe e gli interessi dei suoi membri.
• Affiliarsi ad associazioni simili in Svizzera ed all’estero.
• Garantire un servizio di qualità.

Art. 3 – Natura
L’Associazione guide SI è apartitica, Aconfessionale, e senza scopo di lucro.

II SOCI

Art. 4 – Soci
I soci si distinguono in:
1. Soci attivi professionalmente
2. Aspiranti soci/guide
3. Simpatizzanti, sostenitori

Art. 5 – Soci attivi
Sono i soci che hanno superato l’esame finale, e vengono ammessi nell’Associazione quali soci attivi professionalmente. Essi hanno il diritto di voto e di eleggibilità attiva e passiva.

Art. 6 – Aspiranti soci/guide
Sono persone interessate a diventare soci attivi e che si preparano seriamente per dare l’esame di ammissione.
Dopo aver dato l’esame essi hanno diritto di voto e di eleggibilità.

Art. 7 – Simpatizzanti, sostenitori
Sono persone interessate a sostenere le attività dell’Associazione e partecipare alle uscite di studio a titolo personale.
Hanno diritto di voto e di eleggibilità.

Art. 8 – Ammissioni
La procedura di ammissione all’Associazione è regolata dettagliatamente nel regolamento d’esame e di ammissione.

Art. 9 – Dimissioni
Le dimissioni dei soci, vengono inoltrate per iscritto al comitato direttivo, e vengono lette durante l’assemblea ordinaria.

Art. 10 – Espulsione
Il comitato propone e decide l’espulsione di un socio/a. La decisione è definitiva.

Art. 11 – Diritti dei soci a pieno titolo
I soci hanno diritto di voto e di eleggibilità attiva e passiva.
I soci vengono inseriti con nome, cognome, ecc. negli elenchi forniti ai vari Enti Turistici, agli alberghi e nel nostro sito Web che viene aggiornato una volta all’anno.

Art. 12 – Doveri dei soci a pieno titolo
I soci a pieno titolo devono:
• Rispettare gli statuti.
• Adeguarsi alle decisioni del comitato direttivo.
• Partecipare alle attività, ed alle manifestazioni indette dall’associazione, e giustificarsi in caso di assenza.
• Aggiornare continuamente la loro formazione.
• Sostenere gli aspiranti soci nella loro introduzione alla professione.
• Assumere, se richiesto, per almeno un periodo di nomina, la funzione di membro di, di membro della commissione d’esame, o di revisore.
• I soci a pieno titolo sono tenuti ad applicare le tariffe minime stabilite dall’Associazione.

Art. 13 – Diritti degli aspiranti soci
Essi hanno diritto, dopo aver partecipato al seminario di base e seguito una formazione autodidatta, ad iscriversi all’esame territoriale e, superato l’esame, a diventare soci a pieno titolo.

Art. 14 – Doveri degli aspiranti soci
Gli aspiranti soci sono tenuti a provvedere diligentemente alla formazione autodidatta, a frequentare altri corsi, a presentare su richiesta un dossier dei corsi frequentati durante l’anno, come pure a sostenere l’esame territoriale per diventare socio a pieno titolo.
Essi devono dare seguito alle decisioni della commissione di esame e del comitato.

III GLI ORGANI

Art. 15 – Organi
Gli organi dell’Associazione sono:
1 . L’assemblea Generale
2 . Il comitato
3. I revisori
4. La commissione d’esame

III-1 L’ASSEMBLEA GENERALE

Art. 16 – L’assemblea generale
Il comitato convoca i soci in assemblea ordinaria una volta all’anno con almeno le seguenti trattande:
• Nomina del presidente del giorno.
• Relazione sull’attività in genere, sull’attività finanziaria, e sulla commissione d’esame.
• Rapporto dei revisori.
• Nomine statutarie (presidente, membri del comitato direttivo, revisori).
• Eventuali.

Art. 17 – Competenze dell’Assemblea generale
• Approvazione verbale dell’ultima assemblea generale.
• Nomina dei membri del comitato direttivo e dei revisori.
• Fissazione delle quote sociali, delle tasse d’iscrizione ai corsi di aggiornamento ed agli esami, determinazione degli indennizzi dei membri di comitato, qualora ce ne sia bisogno.
• Accoglimento delle relazioni sull’attività in genere, e sull’attività finanziaria.
• Modifica dello statuto.
• Emanazione di regolamenti e direttive, in particolare sui compiti e sul funzionamento della commissione d’esame.
• Decisione su ogni altra questione, per la quale lo statuto non dovesse prevedere l’attribuzione di competenza ad uno specifico organo.

Art. 18 – Convocazione e proposte
La convocazione dell’assemblea avviene per iscritto almeno 20 giorni prima della data fissata dal comitato direttivo.
Essa prevede una data ed un luogo precisi e l’ordine del giorno.
Richieste di inserire ulteriori trattande da parte dei soci sono da far pervenire al comitato 10 giorni prima dello svolgimento dell’Assemblea generale.

Art. 19
L’assemblea generale è ritenuta valida se sono presenti almeno la metà dei soci.
Se non sono presenti almeno la metà dei soci, viene rimandata di 10 minuti e quindi ritenuta valida con qualsiasi numero di soci presenti.

Art. 20 – Metodo di voto e validità delle decisioni
Le votazioni avvengono per alzata di mano, a meno ché la maggioranza dei presenti proponga un metodo diverso.
Le delibere assembleari sono prese a maggioranza semplice. In caso di parità decide il presidente dell’Assemblea.
Per la modifica dello statuto è necessaria la maggioranza dei soci presenti all’assemblea.

Art. 21 – Diritto di voto
Hanno diritto di voto all’assemblea tutti i soci a pieno titolo. Ogni socio ha diritto ad un solo voto, non è possibile farsi rappresentare da un altro socio.

Art. 22 – Assemblea straordinaria
L’assemblea generale può essere convocata:
• dal comitato di sua iniziativa.
• quando almeno un quinto dei soci ne fa richiesta al comitato presentando un ordine del giorno, in questo caso l’assemblea generale deve tenersi entro un mese dall’inoltro dell’istanza.

III-2 COMITATO

Art. 23 – Il comitato direttivo
Il comitato direttivo è composto da 7 a 11 membri, e comprende il/la presidente, il/la vice-presidente, il/la segretario, il/la cassiere/a ed i membri.
Il comitato viene eletto dall’assemblea generale.
I membri del comitato restano in carica un anno e sono rieleggibili.

Art. 24 – Competenze del comitato direttivo
• Pianificare e dirigere l’attività dell’associazione.
• Procedere alle spese richieste dalla gestione ordinaria e amministrare il patrimonio sociale.
• Ammettere nuovi soci previo esame.
• Accogliere le dimissioni dei soci.
• Proporre l’espulsione di soci.
• Convocare l’assemblea generale.
• Delegare incarichi nel suo seno.
• Rappresentare l’associazione.
• Organizzare la formazione di base e l’aggiornamento continuo dei propri membri.
• Stabilire le tariffe minime.

Art. 25 – Il/la presidente
Il/la presidente dirige le sedute di comitato, disbriga gli affari correnti, firma la corrispondenza con il segretario, prende le decisioni urgenti e veglia sul buon andamento dell’Associazione.
In caso di parità di voti nel comitato il/la presidente vota per ultimo una seconda volta.
Il/la vice-presidente lo/la sostituisce a tutti gli effetti in caso di impedimento.

Art. 26 – Il/la segretario/a
Il/la segretario/a redige il verbale delle assemblee, tiene a giorno l’elenco dei soci, sbriga la corrispondenza, svolge mansioni amministrative.

Art. 27 – Il/la cassiere/a
Il/la cassiere/a riceve i versamenti, provvede ai pagamenti autorizzati dalla direzione, esige le tasse sociali, custodisce il denaro liquido, tiene la registrazione contabile e le relative pezze giustificative, allestisce i conti e bilanci annuali.

Art. 28 – Firma sociale
Il comitato rappresenta l’associazione di fronte a terzi con la firma del/la presidente e del/la segretario/a. In caso di impedimento del/la presidente, con la firma del/la vice-presidente e del/la segretario/a.

Art. 29 – Sedute
Il comitato si riunisce ogni qual volta lo ritiene necessario. Per essere valide le decisioni alle sedute devono essere presenti almeno la metà più uno dei componenti. Le decisioni sono prese a maggioranza dei presenti.

III-3 I REVISORI

Art. 30 – I revisori
L’assemblea dei soci nomina uno o più revisori per l’esame dei conti.
I revisori restano in carica un anno e sono rieleggibili.
Il/la cassiere/a mette a loro disposizione tutti i libri contabili, le pezze giustificative, i titoli di credito, i certificati di deposito e permette il controllo della cassa, dei conti bancari, del CCP, eccetera.

III-4 LA COMMISSIONE DI ESAME

Art. 31 – La commissione d’esame
La commissione d’esame si compone di 5 membri (guide esperte).

Art. 32 – Mansioni della commissione d’esame
• Preparazione ed esecuzione dell’esame di ammissione con decisione circa il suo superamento.
• Definizione del programma di formazione autodidatta.
• Preparazione ed esecuzione dell’esame territoriale per diventare socio attivo con decisione circa il suo superamento.

Regolamento d’esame e di ammissione
• I candidati interessati devono inviare il C.V. e iscriversi al Seminario di base che si tiene una volta all’anno nel mese di Novembre. Il modulo d’iscrizione, il costo del seminario ed il programma si trovano sul sito www.guidesi.ch.
• I candidati devono essere residenti in Ticino e devono avere una buona padronanza della lingua italiana.
• Dopo il seminario i candidati sono tenuti a seguire delle visite guidate con delle guide già attive, almeno 7 volte.
• La preparazione sui contenuti è autodidatta, durante il seminario vengono forniti maggiori dettagli.
• Quando il candidato si considera pronto può sollecitare tramite la segreteria dell’associazione la data per l’esame che verrà effettuato nelle città/regioni in cui ha intenzione di lavorare come guida: Lugano, Locarno, Mendrisio, Bellinzona e Valli.
• Per lavorare in tutto il cantone i candidati devono essere preparati su tutto il territorio ticinese, e devono fare un esame in ognuna delle città/regioni sopraindicate, e posteriormente eventuali specializzazioni come, per esempio, siti UNESCO.
• L’esame verrà presieduto e condotto da un gruppo di soci attivi.
• Il primo esame ha un costo di CHF 100. Se l’esame non viene superato, si ha la possibilità di rifarlo, solo una seconda volta, pagando un diritto di esame di CHF 50.
• Gli esami hanno luogo nei mesi di Febbraio e/o Marzo.
Art. 33 – Durata della carica
I membri della commissione d’esame restano in carica un anno e sono rieleggibili, dal comitato o dall’assemblea generale.

IV FINANZIAMENTO DELL’ ASSOCIAZIONE

Art. 34 – Quota annuale, tasse e fonti d’entrata
I soci sono tenuti a versare all’associazione una quota annuale.
Sono tenuti a versa la tassa di iscrizione, la quota per i corsi di aggiornamento, la quota d’esame.
La quota annuale e le tasse vengono stabilite ogni anno dall’assemblea generale.
Altre fonti d’entrata sono donazioni, sussidi, versamenti di sponsor, interessi capitali a risparmio, ecc.

V DISPOSIZIONI FINALI

Art. 35 – Modifiche dello statuto
Per la modifica dello statuto è necessaria la maggioranza dei soci presenti all’assemblea annuale.

Art. 36 – Ricorsi
Un socio che ritiene di essere ingiustamente danneggiato da una decisione del comitato, può ricorrere per iscritto all’assemblea generale. Il ricorso deve essere inoltrato almeno 10 giorni prima dell’assemblea.

Art. 37 – Scioglimento
Per lo scioglimento dell’associazione è necessaria l’approvazione di due terzi dei soci iscritti a pieno titolo.
In caso di scioglimento l’assemblea decide a maggioranza circa la devoluzione del patrimonio.
Si da la priorità ad associazioni affini, altrimenti può essere versato in beneficenza.

Art. 38 – Approvazione ed entrata in vigore
Questo statuto è stato approvato dall’assemblea generale il 3 dicembre 2015. Sostituisce il vecchio statuto del 5 marzo 1999, ed entra immediatamente in vigore.

pdf